mercoledì, giugno 24, 2015

Blanche's Interview. " Le mini di Claudia" in esclusiva per Diario Vittoriano



"Tu la conosci Claudia?".....
Colgo al volo il titolo di un noto film con un trio comico italiano per porre la stessa domanda ai miei lettori, perché, se non conoscete " la mia Claudia " , dovete assolutamente conoscerla.
Io per conoscerla meglio ho detto " sì "  ad un suo cesto di fragole e le ho proposto uno dei piatti consumati a colazione da Blanche e Christabel in Possession, per vederlo materializzarsi in miniatura, dopo un paio d'ore, cotto a puntino ( ma di questo vi parlerò in un altro post! ).
In  Italia sono tanti i miniaturisti di professione o per hobby molto, molto bravi, ognuno nel proprio campo, altri più poliedrici, anche  riconosciuti IGMA Artisan, ma qui voglio decantare le virtù "della Claudia miniaturista che conosco io", mia conterranea, partita dai fascicoli Del Prado nel bel mezzo del nulla, ma pronta a dipanare tutto il suo mondo in miniatura appollaiata nella sua bella casetta in cima ad una collina della Murgia barese, ritagliandosi così un po' di spazio relax lontano dagli impegni del suo vero lavoro.


- Claudia, oserei dire che sei piombata, come venuta dallo spazio, sia con la tua pagina Facebook che con il tuo blog, nei vari gruppi di miniaturisti e appassionati del genere ricevendo tanti complimenti, tante domande.
Ti ha condizionata questo improvviso piccolo grande successo dopo anni di silenzio ?......

E' vero!!! Mi sono catapultata nello spazio virtuale improvvisamente, con tutte le mie creazioni realizzate nel corso degli anni. Ma è stata davvero una decisione improvvisa, così, senza rifletterci più di tanto, stimolata e incoraggiata, tra l'altro, da mio marito! Tutto è iniziato con una semplice mail scritta a Caterina Milella, (dopo aver scoperto, con enorme sorpresa, che abita ad appena una ventina di chilometri da casa mia!). Lei mi ha introdotta del gruppo Casa di bambole - Miniature e divertimento , poi ho aperto la mia pagina Fb , il blog e il negozio su Etsy. Con la conseguenza, davvero sorprendente, di un piacevolissimo successo! Più che condizionata, le domande, i complimenti, gli apprezzamenti sinceri di tutti mi hanno stimolata! Mi hanno dato una carica enorme ed inaspettata, delle ispirazioni a creare miniature che neanche avrei potuto immaginare...Proprio come la famosa macchina per la pasta, nata dalla spontanea domanda di un membro del gruppo Fb "se l'avessi mai realizzata"! Insomma, davvero la mia "vita creativa" è cambiata tantissimo. La condivisione e il confronto, oltre al piacere di ricevere tanti complimenti, mi hanno letteralmente aperto gli orizzonti!

-Trasformi con rapidità un sacco di pezzi di scarto che normalmente finirebbero nella spazzatura. Sembra che tu abbia un radar che seziona ogni oggetto d'uso comune per trasformarlo in miniatura. C'è qualcosa che non sei riuscita ancora a smontare e a trasformare in qualcos'altro? :-D .......

È vero, in ogni oggetto reale cerco sempre di vedere un possibile e realistico utilizzo in miniatura, ma credo sia una malattia comune a tutti gli appassionati di questo hobby o, meglio, "arte". In realtà, il riciclo mi piace, è vero, ma cerco sempre di utilizzare pezzi che so di avere sempre a disposizione. Mi infastidisce il pensiero di usare un oggetto di riciclo "temporaneo" e non poter duplicare il pezzo, in altri termini, essere dipendente da un componente troppo particolare. Uso molto, invece, la minuteria per bigiotteria, sempre disponibile. Un esempio è  lo snocciolatore, ideato e creato per una piccola composizione con ciliegie. Se avessi utilizzato pezzi di riciclo "unici" non avrei potuto replicarlo. Comunque, sia ben chiaro, non rinnego certo l'utilità del riciclo! Mi è capitato di smontare di tutto, anche vecchi orologi (gli ingranaggi nascondono un tesoro) ma sicuramente ci sono tanti altri oggetti che aspettano di essere scoperti, che si nascondono dietro altre forme!

Una novità! Un denocciolatore per ciliegie in miniatura by Le mini diClaudia

-Diciamo un po' tutti quanti che in miniatura non si arriva mai, che c'è sempre qualcosa da imparare, da perfezionare: cosa ancora deve imparare Claudia, se mai possibile?......

 È proprio così, non si finisce mai di imparare e di migliorare, in miniatura come in tutte le cose della vita!.... E certamente vale anche per me! È naturale che si scoprano nuovi materiali e si imparino altre tecniche che contribuiscono a migliorare il realismo delle creazioni. Ma ripeto, è così in tutti i campi, lo sviluppo e il progresso non si fermano mai, non può e non deve esserci un limite, un arrivo. Neanche nel mondo in miniatura. Quando guardo i lavori realizzati solo qualche anno fa e li confronto con quelli di oggi mi sembra incredibile l'enorme differenza... Eppure allora mi sembrava di aver raggiunto il massimo livello nella mia capacità di riproduzione di miniature! E sicuramente devo migliorare ancora su tante cose... E impararne di nuove!


- Sei bravissima a metter su in poco tempo roombox e scenette molto realistiche. Hai una Dollhouse? Hai mai pensato di cimentarti in qualcosa di più complesso architettonicamente?.....

 In effetti prediligo  progetti come roombox e piccole scene, perché le ispirazioni si avvicendano con molta rapidità e ho necessità di applicarmi per un tempo relativamente breve su un lavoro, per vedere subito il risultato e passare ad un altro. I progetti a lungo termine (perché più complessi e impegnativi) sono sicura rimarrebbero incompiuti! La casa nel cassetto che sto illustrando nel mio blog è stato il mio primo lavoro, diciamo così, ad ampio respiro. E per fortuna sono riuscita a completarlo dopo un anno. Ha rischiato seriamente di essere abbandonato, ma il blog mi ha aiutato molto nel portarlo a compimento. In realtà ho tante altre ispirazioni di progetti architettonicamente più complessi, ne ho anche iniziato uno che nella mia mente doveva essere una casa provenzale... Grande, con ambienti molto ampi, ma ahimè, la struttura già tutta pronta, autocostruita, è rimasta grezza in un angolo del mio laboratorio... Poi mi piacerebbe tanto realizzare una masseria pugliese, una casa al mare, un faro... Non credo mi basterà una vita. Per ora soddisfo la mia brama di miniaturizzare con piccoli ambienti in cui so di poter curare al minimo ogni dettaglio.

La "Craft-room" di Claudia, da cui si gode un bel paesaggio collinare : dalla finestra il suo paese sembra essere tutto ai suoi piedi!

- C'è qualche artigiano miniaturista che ammiri, che tieni come punto di riferimento? Ci sono delle miniature che vorresti avere, anzichè fare?.....

 Sì!,  ci sono tanti artisti miniaturisti che ammiro, la maggior parte in verità, scoperti da poco, grazie a Facebook. All'inizio, ai tempi della mia iscrizione all'associazione Minitaly, l'unico punto di riferimento che avevo era Cristina Minischetti. L'ho ammirata e l'ammiro tantissimo e ricordo che lei è stata la prima ad insegnarmi, spiegandomelo via mail, a realizzare il salmone! Poi ho tanti altri riferimenti che mi danno ispirazione... Sempre per il cibo, sicuramente la grande Silvia Cucchi, che ho avuto il piacere di conoscere a Miniaturitalia, ed un'altra fenomenale artista ungherese, Erzsebet Bodzas, che trovo molto vicina al mio stile e alla mia idea di miniaturizzazione : creare piccole composizioni, scene che trasmettono calore, soprattutto quelle che hanno come soggetti i prodotti della natura. Per il resto, sono innumerevoli gli artisti che ammiro : Lea Frisoni, Maritza Moran, il mitico Tomo Tanaka di Nunu's House. Passare anche una sola giornata con loro sarebbe un sogno!
Riguardo alle miniature che vorrei possedere piuttosto che fare, sicuramente le ceramiche e gli oggetti in vetro, ma solo perché non ho i mezzi per realizzarle!!! Se avessi gli strumenti farei anche quelle di sicuro! ;-D

- Come già detto, hai ricevuto tanti complimenti e commenti sulla tua pagina FB, ma uno sembra averti fatto molto, molto piacere: quello di Manuela Micheli che ti ha considerata già pronta per l'estero, intendendo le varie fiere. È' così?
Cosa vedi o speri per l'immediato futuro per "Le mini di Claudia"?  Col tuo Etsy Shop hai avuto già un mini- assaggio del tuo lavoro proiettato all'estero: a tal proposito, quanto lontano sono arrivate le tue "mini"?.......

Sì è vero, le parole così sincere di  Manuela (con cui ho avuto il piacere di scambiare due chiacchiere a Miniaturitalia) mi hanno dato la risposta e il riscontro positivo che fino ad allora non avevo avuto. Che i miei lavori siano considerati degni di essere esposti in fiere internazionali significa che probabilmente ho almeno in minima parte raggiunto quella precisione e quel realismo che ho sempre ammirato in grandi artiste. Ma, ripeto, ho ancora molta strada da percorrere... Per il momento le soddisfazioni non mancano anche grazie al mio negozio Etsy! Devo ammettere che ho avuto un buon riscontro anche all'estero, in particolare negli Stati Uniti. Cosa spero per l'immediato futuro? Beh di continuare così, non posso volere di meglio! Poi tutto quello che verrà sarà ben accetto. Purtroppo il tempo da dedicare alle miniature non è mai abbastanza (il mio lavoro vero è abbastanza impegnativo), ma va bene così. L'importante per me è continuare a coltivare questa passione che, come già detto da qualcuno nel gruppo Casa di bambola, è un vero e proprio salvavita! Se poi i miei lavori sono anche in grado di suscitare belle emozioni, non può che farmi felice!

L'inventiva di Claudia!!! Ecco come ha risolto la realizzazione delle piastre della sua cucina AGA per l'evento "Cucina...con noi - Riproduzione di una cucina di campagna inglese" organizzato da Martina Fermani e Franca Gamberoni

- I tuoi link preferiti! ......

Dunque, i link... Il tuo blog al primo posto! ;-D
Poi one inch minis, il blog di Kris Compas ,numero uno per le miniature in cartoncino.
Studio E di Elizabeth, blog anch'esso molto interessante per l'inventiva , la ricchezza e precisione nei particolari.
Siti pochi... Tra l'altro non ho mai comprato miniature online... Comunque spesso do' un'occhiata a Miniatures Marketplace, Piccole Tentazioni, Magic Dolls'House.
Ultimamente, grazie ai fantastici gruppi Facebook sto ampliando le mie conoscenze!

(Photos by Le mini di Claudia)

6 commenti:

cockerina ha detto...

sono contenta di aver stimolato Claudia a entrare nel gruppo FB! posso dirlo?? mi sento un pò come Pippo Baudo.. ahahah!
ad ogni modo, confermo che è un'ottima artista, posseggo un paio di alimenti che ha fatto per me e visti dal vivo sono ancor più incredibili, per il realismo e la minuzia di particolari!! credo che abbia molte possibilità e potrà facilmente raggiungere la fama che merita, al pari delle "grandi" menzionate in questa intervista ;)
e poi, è nostra conterranea e questo già da sè è una garanzia...
in bocca al lupo, di cuore!

BLANCHE ha detto...

Concordo con tutto, Caterina! Grazie per esser stata la prima a commentare! È perfetto!

Martina ha detto...

Che meraviglia! Sono così realistici!!!

Giac ha detto...

Buongiorno Blanche,
Claudia e veramente una grande artiste con molto talento. Grazie di farmi scoprirla.
Un grande abbraccio
Giac

BLANCHE ha detto...

Grazie Martina per aver lasciato un commento! :-)
Buongiorno Giac, grazie! Claudia vive non molto lontano dalla tua Grumo Appula.....come puoi vedere la tua creatività ha buone radici! :-)

Elizabeth S ha detto...

Good Evening Blanche! I am in total agreement with you about the quality of work of Claudia! I have enjoyed visiting her blog for quite a while now. Her attention to detail is a Joy to behold.

And I must Thank You also for your kindness in mentioning my blog and the link! What a lovely surprise for me to find and what sweet words of praise. :))