mercoledì, marzo 25, 2015

1° tutorial per la casetta-tutorial.

 Come vi ho già accennato in un post precedente, dedicato a questa casetta battezzata "casetta-tutorial", ho tutte le migliori intenzioni di far pratica in questa dollhouse giocattolo, sperimentando tutti i tutorial di vari blogger e miniaturisti che attirano la mia attenzione, con lo scopo di dargli un aspetto ed un assetto migliore, data la struttura traballante. Ho portato a compimento il primo tutorial che mi ero prefissa: replicare, in qualche modo, il pavimento dell'ingresso della casa in miniatura protagonista del libro di Léa Frisoni. Ho trovato un' immagine ispirante per dare un nuovo aspetto al pavimento e all'intero ambiente della cucina di questa casa, che si avvia ad esserne anche la sala da pranzo, con uno stile più da "breakfast room". Per pigrizia ho cercato di aggirare l'ostacolo pensando di utilizzare delle carte già pronte con disegno a "carrellage": ne ho comprate varie e di vari fornitori ma, per quanto belle, restavano sempre troppo finte.
 Non sono riuscita ad essere super precisa, come mi sarebbe piaciuto essere, perchè anche con i materiali che stavo usando dovevo fare pratica: per esempio, mentre lavoravo ho scoperto che il Vinavil NPC, che stavo usando come collante, non conveniva distribuirlo su un'area più vasta perchè aveva un'asciugatura che non consentiva di riposizionare le tesserine del mosaico, se non eri stata troppo precisa nel posizionarle, ma conveniva procedere poco alla volta, se non addirittura una alla volta. Ho dovuto anche adattare le istruzioni suggerite da Léa Frisoni alle esigenze della mia struttura di base, che è interamente in plastica. Ho sostituito, innanzitutto, il vecchio pavimento prestampato su un cartoncino bristol di un mm. di spessore, in dotazione della casetta, con un cartoncino da legatoria resistente e spesso di 2 mm. di spessore.
 Ho lavorato direttamente su questa nuova e solida base, applicando uno schema di pavimento, offerto dal sito Tiny Ceramics Miniature Tiles, per aiutarmi, data la mia totale inesperienza. Inoltre volevo le "tavelle di dimensioni un attimino più grandi, come quelle vere in vendita da Henry Bart Miniatures, anche se non proprio così grandi, ma che più si avvicinavano al pavimento dell'immagine che sto usando come motivo di ispirazione. Ho utilizzato lo stesso schema per ritagliare anche gli ottagoni delle piastrelle, stampandolo direttamente sul foglio da acquerello da 200g/m che ho preferito usare per non creare ulteriore spessore alla base. Per ottenere il pavimento desiderato, oltre ai consigli di Léa Frisoni, ho "strizzato l'occhio" ;-) anche ai preziosi suggerimenti di Giac Dell'Accio e di Catherine Mooghiscath.

Come ha fatto l'amico Giac, ho preferito dipingere prima il foglio tutto intero utilizzando vari colori acrilici, e poi ho tagliato le varie tesserine del mosaico, mentre, come Catherine, sono partita da una base bianca su cui ho aggiunto i vari colori che mi hanno permesso di ottenere la sfumatura preferita. Per le rifiniture ho seguito le istruzioni di Lèa, usando, però, uno stucco in polvere da preparare al momento di Richard Stacey , per  poter avere delle fessure scure tra i mattoni. Per il resto tutto è stato molto terapeutico ed anzichè farmi venire un gran mal di testa, me lo ha fatto passare!  ;-D

14 commenti:

franca gamberoni ha detto...

Ho scoperto qs blog grazie ad un link al gruppo Facebook CASA DI BAMBOLA-miniature e divertimento, al quale ti invito a partecipare se non sei già membro
Il tuo post è molto interessante per i molti riferimenti che fai e il tuo lavoro è ottimo...vorrei chiederti solo se dai una vernice protettiva prima di stuccare le piastrelle..grazie mille

BLANCHE ha detto...

:-D
Ciao Franca! Certo che sono membro del gruppo e sin dagli inizi.....ti stai lasciando ingannare dallo pseudonimo.....eppure sei fra i miei follower da tempo.....sono contenta allora che questo post ha attirato la tua attenzione! Grazie per il complimento, ho cercato di fare del mio meglio con i pochi mezzi a disposizione! ;-)

BLANCHE ha detto...

Ops, dimenticavo! Scusami Franca! Sì, ho usato una vernice protettiva prima di stuccare, proprio come è spiegato nel libro. Non ho usato uno stucco bianco per avere delle fughe scure, ma un po' mi dispiace perché non ho ottenuto quella patina biancastra del pavimento di Lea che tanto mi piace. Poi per il resto ho continuato a seguire le istruzioni.

Giac ha detto...

Buongiorno Blanche,
Ottimo lavoro. il pavimento è bellissima e molto realistico. Mi piace il colore crema che hai scelto. Non vedo l'ora al tuo prossimo post.
Un grande abbraccio,
Giac

BLANCHE ha detto...

Grazie, Giac. Mi piace molto il tuo color pietra, tendente più al grigio, ma per questo mio piccolo ambientino ho bisogno di più luce ed ho preferito scegliere questa variante di colore.

Luisa Napolitano ha detto...

grazie

Ersilia Fiorucci ha detto...

Quanta pazienza! Però come dici giustamente, certi lavori sono terapeutici! Ora aspetto di vedere il pavimento nel suo ambiente! :)

BLANCHE ha detto...

Sì, giusto, Ersilia! Ho fatto molti progressi in quell'ambiente, nel frattempo, ed in quello sovrastante. A presto, dunque! ;-)

Irene ha detto...

Well done with your flooring Blanche. It all looks beautifully precise. I've used Lea's instructions for that style of flooring too and enjoyed the process.

elvira ha detto...

Che bel lavoro carissima ..!! Molto curato il pavimento ..Io non mi sono ancora cimentata nel creare pavimenti con piastrelle ..!! Prima o poi voglio provare. Grazie per avere condiviso il tuo tutorial ..!!
Baci,
elvira :)

BLANCHE ha detto...

Hello Irene! I remember well your replication floor Lea in the bathroom of your Victorian home ..... and yours was perfect !!! :-)

Ciao Irene! Ricordo perfettamente la tua replica del pavimento di Lea nel bagno della tua casa vittoriana.....ed il tuo era perfetto!!! :-)

Ciao Elvira! Grazie per essere passata! Non è un mio tutorial, anche se ho messo del mio per adattarlo alle mie esigenze...tutto qui! Non potrei inventare nulla, è già stato tutto inventato! ;-)

BLANCHE ha detto...

Hello Irene! I remember well your replication floor Lea in the bathroom of your Victorian home ..... and yours was perfect !!! :-)

Ciao Irene! Ricordo perfettamente la tua replica del pavimento di Lea nel bagno della tua casa vittoriana.....ed il tuo era perfetto!!! :-)

Ciao Elvira! Grazie per essere passata! Non è un mio tutorial, anche se ho messo del mio per adattarlo alle mie esigenze...tutto qui! Non potrei inventare nulla, è già stato tutto inventato! ;-)

Cinderella Moments ha detto...

That is so pretty. It's my favorite tile look. It really makes a room gorgeous. Great work!
hugs♥,
Caroline

BLANCHE ha detto...

Uh,.....grazie Caroline!!!❤️